logo

Gran Premio di Cieli Aperti: lo Skeet maschile

Il ventenne toscano Filippo Maria Boncompagni ha vinto tra gli Juniores dello Skeet, Simone Spina si è imposto tra gli Allievi e Damiano Schiavone ha svettato tra gli Esordienti

E’ un terzetto tutto toscano quello che occupa le sedi del podio degli Juniores di Skeet al Gran Premio di Cologno al Serio: ma la graduatoria di questa divisione si è drasticamente trasformata nel corso della gara bergamasca. Era infatti Cristian Ghilli ad occupare il vertice della classifica alla boa delle tre serie di selezione con un bel 72/75 che era il risultato della somma di un 23, di un 24 e di una serie piene al termine del round delle qualificazioni.

Cristian Ghilli ha occupato il vertice della graduatoria degli Juniores di Skeet al traguardo delle tre serie di qualificazione

In finale il ragazzo della scuderia di Cecina non riusciva però ad esprimersi nello stesso modo incisivo in cui avevano condotto le frazioni di qualificazioni e usciva al primo step di eliminazione. Anche Matteo Cussigh e Matteo Chiti erano esclusi dalla corsa ai traguardi intermedi successivi. La medaglia di bronzo andava a Niccolò Sodi che si fermava a 43/50, mentre nel duello conclusivo era Filippo Maria Boncompagni a superare Alessandro Calonaci per 53/60 a 51.

Il vincitore della gara degli Juniores dello Skeet al Gran Premio di Cieli Aperti: Filippo Maria Boncompagni

Ventenne di San Casciano Val di Pesa (una delle perle del Chianti fiorentino), Filippo Boncompagni, sul suo profilo Facebook, ha descritto efficacemente il Gran Premio di Cieli Aperti come “una gara da lupi di mare”. “Effettivamente – dice lo skeettista toscano – a Cieli Aperti abbiamo gareggiato in un contesto climatico davvero difficilissimo. Devo dire, però, che questo non mi ha mai distratto dal mio obbiettivo: che era il raggiungimento del primo posto. Anche dei miei punteggi sono soddisfatto, ma sinceramente non mi basta. Noi atleti cerchiamo di fare sempre di più e sempre meglio e quindi, anche quando posso reputarmi soddisfatto di una prova, penso subito a mettermi a lavorare sodo per il traguardo successivo.”

“Sono tesserato nel Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro ma provengo dalla scuola di Montecatini in cui ho avuto l’onore e la fortuna di essere allenato da Bruno Rossetti che è stato un mastro dentro e fuori dal campo.” [Filippo Maria Boncompagni] 

 “Idealmente al Campionato d’inverno di Laterina ho gareggiato con il mio indimenticato maestro Bruno al mio fianco. Salire sul secondo gradino del podio e rendergli omaggio con quel saluto affettuoso, ciao Bruno!, che ho tracciato con un pennarello sulla maglietta era il minimo che potevo fare per una grande persona come lui. Peraltro ho avuto la fortuna di essere allenato anche da suo figlio, il campione olimpico e mondiale Gabriele, al quale sono legato da una sincera amicizia. Quest’anno ho avvertito l’esigenza di sperimentare anche nuove strade, anche per permettere al campionissimo Gabriele di fare il suo lavoro! Mi piace sempre citare Winston Churchill per descrivere quello che sto facendo: Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare!”

Il terzo classificato degli Juniores dello Skeet: Niccolò Sodi

La medaglia d’argento degli Juniores dello Skeet è andata a Alessandro Calonaci

Il podio tutto toscano degli Juniores dello Skeet ha visto al Vertice Filippo Boncompagni davanti a Alessandro Calonaci e a Niccolò Sodi

Bella vittoria di Simone Spina tra gli Allievi: a Cologno al Serio lo skeettista napoletano di Casoria – che a Laterina aveva già posto il proprio sigillo sul titolo tricolore d’inverno del 2018 davanti a Andrea Galardini e Andrea Lapucci – ha totalizzato 68/75 come Paolo Micheli (dopo che questi, al traguardo intermedio dei 50 piattelli, era in vantaggio per 45 a 44) e poi ha svettato per 2 a 1 sul suo avversario toscano in shoot-off. Nella foto di apertura sono ritratti proprio Simone Spina e Paolo Micheli nell’amichevolissima stretta di mano che ha concluso la fase agonistica della gara bergamasca. Federico Fravili ha artigliato il bronzo con 67.

Damiano Schiavone ha invece vinto tra gli Esordienti: raggiunto a quota 51/75 da Stefano Carbone ha svettato in spareggio per 4 a 3. La medaglia di bronzo è andata a Aaron Candotti (42).

Simone Spina, napoletano di Casoria, dopo la conquista dello scudetto invernale a Laterina, è stato il migliore degli Allievi anche al Gran Premio di Cieli Aperti

Sul podio bergamasco Simone Spina ha preceduto Paolo Micheli e Federico Fravili

Damiano Schiavone ha vinto la gara degli Esordienti

Sul podio degli Esodienti Damiano Schiavone ha occupato la sede più alta davanti a Stefano Carbone e Aaron Candotti

Leggi l’articolo dedicato alla manifestazione.

Leggi l’articolo dedicato al trap maschile.

Leggi l’articolo dedicato al trap femminile.

Leggi l’articolo dedicato allo skeet femminile.

Guarda le video-interviste.

Comments are closed.