logo

Porpetto: l’oro è di Alessandro Calonaci

Il diciannovenne di San Gimignano vince la gara individuale di Skeet al Gran Premio internazionale di Porpetto e contribuisce in maniera determinante alla conquista dell’argento da parte del team completato da Matteo Chiti e Filippo Boncompagni: nel confronto femminile vince l’americana  Austen Smith

Alessandro Calonaci è il protagonista della gara di Skeet alla quattordicesima edizione del Gran Premio internazionale di Porpetto riservato agli under 20. Il diciannovenne senese conquista un posto in finale con 118/125 come Matteo Chiti. Il punteggio più alto in qualificazione (123) lo ha collezionato lo statunitense Nic Moschetti che accede alla finale in prima posizione seguito dal 120 dal finlandese Eeto Kallioinen, dal 119 dell’altro americano Alexander Ahlin, da Calonaci e Chiti appunto a 118 e dal 116 di Filippo Boncompagni che esclude in shoot-off Niccolò Sodi. Chiti è il primo a lasciare il gruppo, poi l’eliminazione investe Kallioinen e Ahlin. Filippo Maria Boncompagni è terzo con 43/50 e il duello finale è un match tra l’Italia di Alessandro Calonaci e gli Usa di Nic Moschetti nel quale prevale brillantemente l’azzurro di San Gimignano per 57 a 55.

Gran Premio Porpetto 2018

Alessandro Calonaci si è imposto nella gara individuale di Skeet al Gran Premio internazionale di Porpetto davanti allo statunitense Nic Moschetti e all’altro azzurro Filippo Maria Boncompagni

A livello collettivo i ragazzi del coach Andrea Filippetti sono agonisticamente compatti ma non riescono a scalzare dalla vetta del podio gli Stati Uniti di capitan Moschetti che svettano con 357/375. Matteo Chiti, Alessandro Calonaci e Filippo Maria Boncompagni sono secondi a quota 352 e precedono l’altro terzetto azzurro composto da Niccolò Sodi, Elia Sdruccioli e Cristian Ghilli (340).

Gran Premio Porpetto 2018

Nel confronto a squadre dello Skeet ha vinto il terzetto degli Stati Uniti davanti alle due formazioni italiane selezionate dal coach Andrea Filippetti

Nella gara individuale femminile di Skeet è stato dominio totale delle ragazze Usa: Austen Smith si è imposta con 56/60 sulle connazionali Samatha Simonton (53) e Katharina Jacob (42). Soltanto quinta l’azzurrina Giada Longhi che ha concluso con 103 + 20/30 e sesta Sara Bongini con 106 + 12/20. Le ragazze Usa svettano agevolmente nella gara a squadre con 353/375 davanti al 304 di Giada Longhi, Sara Bongini e Giorgia Fancello.

Gran Premio Porpetto 2018

Podio tutto americano nello Skeet femminile con Austen Smith al vertice davanti alle connazionali Samatha Simonton e Katharina Jacob

Non è andata oltre il quarto posto, invece, la formazione composta da Giada Longhi e Alessandro Calonaci in gara nel Mixed Team di Skeet. Ha vinto la formazione Usa composta da Nic Moschetti e Samantha Simonton per 54 a 52 nei confronti dei connazionali Katharina Jacob e Eli Christman. Al terzo posto la squadra dell’India di Ganemat Sekhon e Jeet Singh Naruka Anant (42).

Gran Premio Porpetto 2018

Tra le Juniores dello Skeet in gara nella Coppa Baschieri & Pellagri Marianna Marrocchini ha svettato su Giulia Basso e Damiana Paolacci

L’edizione numero quattordici del Gran Premio internazionale di Porpetto ha permesso peraltro a molti altri giovanissimi di mettersi in luce nelle diverse qualifiche dello Skeet: Aaron Candotti tra gli Esordienti, Marianna Marrocchini che è risultata prima tra le Juniores della graduatoria Baschieri & Pellagri davanti a Giulia Basso e Damiana Paolacci, Matteo Cussigh che ha vinto tra gli Juniores ancora nella graduatoria Baschieri & Pellagri e Francesco Bernardini che ha svettato tra gli Allievi su Federico Fravili e Gabriele Di Giulio.

Comments are closed.